Il 6% della popolazione mondiale è online

Network

Il dato arriva da una ricerca condotta da Ipsos-Reid in 30 paesi del mondo

La penetrazione di Internet nei paesi del terzo mondo rimane molto problematica, ma anche in quelli sviluppati, spesso non lo si utilizza come si dovrebbe. Secondo lo studio realizzato da Ipsos-Reid in 30 paesi, i navigatori in tutto il mondo arriverebbero ai 400 milioni su un totale di 6 miliardi di abitanti del pianeta, arrivando così ad una percentuale del 6%. Nei paesi in via di sviluppo la stragrande maggioranza della popolazione non ha ancora accesso alla Rete, mentre in paesi come Usa, Canada, Svezia e Paesi Bassi, circa un terzo delle persone che potrebbero andare online, scelgono di non farlo. Nei paesi in via di sviluppo laccesso alla Rete riferito alle zone urbane, arriva al massimo al 21% in Cina, al 22% in Brasile e al 9% in India. In sei paesi del mondo Internet è utilizzato da più della metà della popolazione Svezia (65%), Usa (60%), Paesi Bassi (57%), Austria (54%) e Svizzera (51%).

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore