Il 9% dei bambini è videogame-dipendente

AziendeMarketingMercati e FinanzaWorkspace

Dallo studio emerge che i bambini a rischio giocano per 20 ore a settimana. Cosa emerge da uno studio americano di Pediatria sui piccoli videogiocatori

Un serio studio biennale americano pubblicato su Pediatrics ha messo sotto la lente più di 3.000 bambini alla scuola di Singapore scoprendo che il 9% è videogioco-dipendente, come se fosse alcolista o tossicodipendente. I videogame-addicted soffrono di depressione, ansia e fanno esperienza  di una caduta delle performance scolastiche.

Dallo studio emerge che i bambini che rischiano giocano per 20 ore a settimana, più del 12% dei maschi e il 5% delle femmine possono essere classificati come videogioco-dipendenti.

Douglas Gentile, che ha guidato il Media Research Lab nell’università dello Iowa ed è legato al Dipartimento di Psicologia, ha letto lo studio e ha spiegato a Reuters che chi ha giocato troppe ore ha social skill inferiori e corre il rischio di diventare videogame-addicted in un biennio. Circa il 66% dei giovani possiede consolo di gioco.In futuro potrebbero servire cliniche per aiutare le famiglie a “disintossicare” i figli da overdose di giochi? Non è escluso, afferma Mark Griffiths, direttore dell’International Gaming Research Unit all’università di Nottingham Trent.

Bambini a rischio di videgioco-dipendenza?
Bambini a rischio di videgioco-dipendenza?
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore