Il Blu Ray costa caro

Management

Il prezzo dei supporti ottici, che utilizzano il nuovo formato, sembra piuttosto elevato, anche se destinato a ridursi in breve tempo

I produttori promettono che si tratterà solo della fase iniziale. In seguito con l’affermarsi del nuovo formato digitale e il conseguente aumento delle quantità prodotte e vendute, i prezzi dei supporti ottici Blu Ray sono destinati a subire un sensibile ridimensionamento. Panasonic per esempio ha annunciato i prezzi dei propri dischi Blu Ray vergini, che saranno di circa 15 euro per quelli da 25 Gbyte e di circa 35 euro per quelli da 50 Gbyte. Per quanto riguarda Tdk alcune analisi prevedono prezzi di circa 50-70 euro per il supporto da 100 Gbyte, mentre per le versioni da 50 Gb BD-E e BD-RE (riscrivibile) i prezzi sarebbero rispettivamente di 40 e 55 euro circa. Sony, principale sostenitore del formato Blu-Ray, ha assicurato che i prezzi scenderanno molto rapidamente, parallelamente alla progressiva diffusione di massa della nuova tecnologia. Molto probabilmente l’arrivo della nuova generazione di supporti avrà un effetto positivo anche sui prezzi al dettaglio dei Dvd scrivibili, anche su quei Dvd +/- R dual layer.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore