Il boom dei video online illegali in Gran Bretagna

CyberwarMarketingSicurezza

In UK il download dei film illegali si è impennato del 30% in cinque anni. I dati della pirateria cinematografica di Envisional

Mentre in Italia ferve il dibattito sulla Delibera AgCom, con i vari passi indietro dell’Authority, il sito della Bbc riporta che in Gran Bretagna è boom dei video illegali in Rete. In UK il download dei film illegali si è impennato del 30% in cinque anni, forse complice la crisi economica.

Secondo Envisional i primi cinque successi al botteghino sono stati scaricati 1.4 milioni di volte l’anno scorso, e i boss dell’industria cinematografica denunciano che la pirateria pesa per 170 miliuoni di dollari all’anno e sono messi a rischio migliaia di posti di lavoro. Anche i programmi Tv piratati sono in forte aumento.

Quattro sono i fattori chiave della crescita della pirateria online: la diffusione della banda ultra larga; la semplicità dei download illegali; l’aspetto culturale (per una generazione nativa digitale il dowbload è “naturale e fisiologico” e non appare illegale); l’indisponibilità di troppi contenuti digitali in formato digitale (l’unico modo per ottenerli è scaricarli illegalmente).

Envisional studia il fenomeno della pirateria video
Envisional studia il fenomeno della pirateria video
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore