Il browser Project Spartan si scarica sulla nuova build di Windows 10

Sistemi OperativiWorkspace
La build 10049 di Windows 10 Technical Preview include per la prima volta il nuovo browser Project Spartan
2 0 Non ci sono commenti

L’ultima build 10049 di Windows 10 Technical Preview include per la prima volta il nuovo browser Project Spartan

Microsoft ha offerto ai tester un assaggio dell’ultima build 10049 di Windows 10 Technical Preview, che include per la prima volta il nuovo browser Project Spartan, oltre a una serie di migliorie e fix.

La build 10049 di Windows 10 Technical Preview include per la prima volta il nuovo browser Project Spartan
La build 10049 di Windows 10 Technical Preview include per la prima volta il nuovo browser Project Spartan

All’avvicinarsi di Windows 10, Microsoft introduce nuove funzioni alla versione di anteprima del suo prossimo sistema operativo. La Build 10049 di Windows 10 Technical Preview è la prima a rendere disponibile il browser per i tester del programma Windows Insider, finalmente su Pc.

Microsoft adotta Project Spartan come browser principale, al posto di Internet Explorer (IE). L’azienda di Redmond è anche alla ricerca di un nome ufficiale da attribuire a Project Spartan, dopo 20 anni di IE.

Project Spartan, il browser che ora inizia a navigare in mare aperto, è compatibile con gli standard e più adeguato alla nuova generazione di dispositivi dell’era Mobile. Inoltre, presenta alcune funzionalità originali come le annotazioni scritte a mano su una pagina Web da condividere con più utenti, grazie al servizio cloud di OneNote. Naturalmente è compreso il supporto dell’assistente digitale e vocale Cortana.

Oltre alle annotazioni live, alla modalità per la lettura e all’integrazione con Cortana, Spartan dispone di un nuovo motore di rendering, Edge, che, seppur cugino del motore Trident di Internet Explorer, è stato rivisitato per un’esperienza più flessibile e completa. Inoltre, Edge è stato ottimizzato per essere compatibile con i nuovi standard del web e per offrire interoperabilità, merito anche del contributo di partner del calibro di Adobe.

Secondo Joe Belfiore, corporate vice presidente del gruppo Operating Systems di Microsoft, Project Spartan è “streamlined” e “si focalizza sulla pagina, non sul browser“, come parte di una vision per un browser che non interferisce visivamente con l’esperienza web.

Project Spartan è ancora in fase di sviluppo iniziale: per la versione finale, c’è ancora tempo.

Internet Explorer detiene circa il 57% degli utenti Internet a livello globale su desktop, secondo NetMarketShare. Ma nell’era Mobile, ora il timone passa a Project Spartan.

Conoscete la storia dei browser? Misuratevi con un Quiz!

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore