Il bug dei server Dns

Network

I server che indirizzano il traffico Internet potrebbero essere a rischio elevato

Quattro bug sono stati scoperti nel software utilizzato dalla maggior parte dei server Dns (Domain Name System). I buchi scoperti in due versioni ampiamente utilizzate di Bind (Berkeley Internet Name Domain), potrebbero far superare a potenziali hacker i controlli sugli accessi alla gestione dei sistemi. In pratica sarebbe possibile modificare il software di funzionamento come fatto normalmente dallamministratore di sistema. I server Dns servono per riconoscere i nomi di dominio richiamati dai nostri browser convertendoli nellindirizzo Ip corrispondente del server a cui ci si collega. Jim Magdych, research manager di Network Associates, avverte sui potenziali rischi delle vulnerabilità scoperte Se il bug fosse scoperto da qualche hacker, tutto il traffico che passa per quel nodo potrebbe essere convogliato non si sa dove…. Il bug è stato scoperto nelle versioni 4 e 8 di Bind, per il momento le recente versione 9 non sembra esserne interessata. Le informazioni tecniche su come aggiornare i sistemi si possono trovare al Coordination Centre alla Carnegie Mellon University e sul sito dell Isc si può già trovare una nuova versione del software.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore