Il capo sviluppatore di Windows desiderava un Mac

Marketing

È improbabile che Allchin stesse dicendo che Mac è meglio, piuttosto lasciava
intendere che Microsoft avesse bisogno di una riorganizzazione

MACNN SOSTIENE di aver scoperto, in mezzo ad alcune carte processuali, la testimonianza di un alto dirigente Microsoft che confessa a Steve Ballmer e a Bill Gates che avrebbe avuto un Mac se non avesse lavorato per Microsoft. L’e-mail è stata presentata come prova la scorsa settimana nel processo per antitrust che si tiene in Iowa. Il mittente del messaggio è James Allchin, capo del settore sviluppo di Windows alla Microsoft, che accusava Microsoft di essersi persa per strada. La lettera sosteneva che la società ha perso di vista il significato delle parole affidabilità, versatilità, sicurezza e prestazioni. Aggiungeva che Microsoft non riesce a essere focalizzato sull’importanza degli attuali applicativi né a capire i problemi che i consumatori devono affrontare. Allchin dichiarava di vedere molte qualità alla rinfusa e una certa prospettiva positiva, che non si traduceva però in buoni prodotti. Naturalmente Mac Press ci ha letto un elogio al Mac invece che una critica di Allchin su quanto fosse stata spiacevole la sua esperienza lavorativa in Microsoft. È improbabile che Allchin stesse dicendo che Mac è meglio, piuttosto lasciava intendere che Microsoft era così in crisi che si sarebbe perfino abbassato ad usarne uno. L’altra cosa che Mac Press ignora è la data del gennaio 2004 sull’e-mail, precedente alla prima delle numerose riorganizzazioni aziendali di Microsoft. Altre informazioni le trovate qui .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore