Il Cashless supera i pagamenti tradizionali

E-paymentMarketing
Il Cashless supera i pagamenti tradizionali
1 9 Non ci sono commenti

Accade in Gran Bretagna, dove, per la prima volta, i pagamenti non in contanti (cashless) superano quelli tradizionali

Nel Regno Unito il cashless supera i pagamenti tradizionali. Per la prima volta, i pagamenti non in contanti (cashless) hanno messo la freccia su quelli classici: per acquistare merci, le persone non trovano più così comodo utilizzare monete e banconote.

Il Payments Council ha stabilito che solo il 48% di tutte le transazioni finanziarie sono state condotte in contanti da parte di utenti consumer, business e aziende britanniche. Il resto, ovvero il 52% dei pagamenti, è avvenuto in modalità cashless: con carte di credito e debito, transazioni internet e CHAPS, m-payments.

Il Cashless supera i pagamenti tradizionali
Il Cashless supera i pagamenti tradizionali

Gli utenti consumer preferiscono ancora i contanti: il 52% di tutte le transanzioni consumer avvengono in monete e banconote, ma, secondo il Payments Council, questa percentuale calerà sotto il 50% l’anno prossimo.

A beneficiare dell’era cashless, saranno Visa, Apple Pay e Samsung Pay. Samsung Pay debutterà in Europa entro fine anno, grazie a un accordo con Oberthur Tecnhologies. Il sistema di pagamento contactless del vendor sud-coreano non ha bisogno di lettori dotati di chip NFC, ma funziona anche con i lettori presenti in quasi tutte le attività commerciali. Samsung per Galaxy S6 e S6 Edge sono comunque dotati di un chip NFC detto Pearl.

Cosa sapete dei pagamenti mobili? Mettetevi alla prova con un Quiz!

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore