Il caso Google visto dai siti esteri

Autorità e normativeSorveglianza

Come stanno interpretando i principali siti informativi stranieri il “caso Google Italia”, dopo la sentenza del Tribunale di Milano. La condanna di tre dirigenti di Google minaccia il Web italiano?

Astonishing‘ (letteralmente: stupefacente) definisce V3.co.uk (ex VNUnet.com) il verdetto italiano che ha condannato tre dirigenti di Google, a causa di un video uploadato da alcuni ragazzi ai danni di un minorenne Down. V3 ricorda che nella Ue gli Isp non sono responsabili dei contenuti, ma Google è stato visto come internet content provider. E, pur avendo rimosso l’odioso video entro 24 ore dalla segnalazione, tre dirigenti di Google sono stati condannati. Google ha spiegato l’attuale sentenza nel suo blog , parlando di seria minaccia per il Web: Peter Fleischer, l’esperto per la Privacy di Google, uno dei 4 condannati, ha commentato: “La legge europea stabilisce il principio di segnalazione e rimozione di contenuti illeciti. Ed è ciò che abbiamo fatto“.

Cnet parla di “the second hit of a one-two punch in Europe”: si riferisce ai due colpi ricevuti da Google in Europa, in poche ore: prima l’ indagine antitrust Ue , ora la sentenza italiana .

Associated Press (AP) riporta le dichiarazione di Google in seguito alla sentenza del giudice italiano Oscar Magi.

Il New York Times vede come una doccia fredda l’impatto del verdetto sullo sviluppo di Internet in Italia: “(…) chilling effect on the development of the Internet in Italy“.

Il Financial Times riporta che David Drummond ha definito la sentenza un pericoloso precedente (a dangerous precedent): “Se persone come me e i miei colleghi di Google, che nulla hanno da spartire con l’imbarazzante incidente (filmare o uploadare su Google Video), possono essere considerati responsabili sotto il profilo penal e soltanto a causa della loro posizione in Google, ogni dipendente di un Internet hosting service può rischiare questa responsabilità”.

L’italianoIlSole24Ore.com ha ipotizzato che, poiché si tratta di un minorenne Down, i giudici del Tribunale di Milano potrebbero aver condannato Google

La sentenza verrà resa nota entro 90 giorni. Ma per il Web italiano è un momento complicato e delicato. Che sta sollevando un autentico vespaio.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore