Il Ceo di Microsoft ammette: Windows Vista è incompleto

Sistemi OperativiWorkspace

Steve Ballmer afferma a proposito del nuovo sistema operativo di Microsoft: “Ci stiamo ancora lavorando”

La risposta è di Steve Ballmer agli MVP (Most Valuable Profesionals). Il CEO di Microsoft ammette che il lavoro sul sistema operativo non è completo, malgrado il rilascio del service pack.

Vista è ancora in cantiere per vari motivi. Il primo fondamentale, è che l’ecosistema Windows non si è ancora abituato al nuovo venuto.

Molte aziende non hanno ancora aggiornato l’hardware e le applicazioni per supportare Vista. Le richieste di più alte performance non vanno daccordo con le esigenze di autonomia dei notebook, subnotebook e MID (mobile internet devices). Infine, Vista è considerato commodity.

Ballmer ha ammesso che Vista è più pesante di XP e che resterà tale, “Anche se ci assicureremo che non si appesantisca ulteriormente e la direzione che abbiamo preso punta a migliorare compatibilità, performance e minore impatto nei dispositivi a batteria. Abbiamo già fatto molti passi avanti”.

B allmer ha ammesso alcuni errori. “Certamente nessuno vuole cinque anni di tempo tra rilasci, perché con cicli così lunghi sorgono problemi. Non lo faremo succedere di nuovo. Ma non tireremo indietro l’orologio, la gente dovrebbe saperlo”.

E ancora: “Abbiamo molti clienti che hanno scelto di stare su XP, siamo sensibili e sappiamo ascoltare chi dice che non può farne a meno. Continueremo a ricevere questi feedback per tutto il tempo che XP sarà disponibile”.

Ballmer ama usare nonsensi nei suoi discorsi. Le cose saranno forse più chiare nel corso della prossima settimana, quando il CEO di Microsoft sarà a Milano per alcuni eventi. Noi non mancheremo.

Fonte: T he Inquirer

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore