Il Ceo Steve Ballmer ha fiducia in Windows 7, ma spara a zero contro i rivali

Sistemi OperativiWorkspace

Il 22 ottobre, giorno del debutto consumer di Windows 7, si avvicina e il numero uno di Microsoft dice al mondo IT: veniamoci incontro su Seven, perché è migliore e fa risparmiare. E poi attacca Chrome e Safari, mentre Internet Explorer perde terreno

Windows 7 è quasi sulla rampa di lancio: debutterà a scaffale il prossimo 22 ottobre. In attesa del conto alla rovescia, il Ceo di Microsoft Steve Ballmer, reduce da una sforbiciata allo stipendio per il primo calo di utili e fatturato nella storia di Microsoft, esalta le caratteristiche di Windows 7, capace di migliorare le prestazioni e tagliare i costi.

All’evento “ The New Efficiency ”, Steve Ballmer ha decantato le doti di Seven: maggiore robustezza, risparmi nel supporto e fa di più con meno (il leit-motiv Less is More è tornato di moda con la recessione).

Ecco i punti di forza di Windows 7 e dei suoi prodotti di punta: Windows 7 semplifica le task quotidiane per portare tutto a termine; anche Windows Server 2008 R2 offre controllo di prossima generazione (e Hyper-V fornisce più opzioni per consolidare i server); MDOP aiuta lo streamline della gestione Pc;Exchange 2010 scommette sul nuovo back-end storage management.

Ma non finisce qui: dopo aver tessuto l’elogio di Seven e dei gioielli di famiglia, il Ceo di Microsoft ha sparato a zero contro gli avversari, Google Chrome e Apple Safari. L’unico browser da continuare a battere è Firefox, il resto è una “mischia” non troppo seria, come dimostra la querelle su Google Chrome Frame .

Intanto secondo Hitslink , Internet Explorer è sceso al 66, 97% (perdendo il 9% in un anno, di cui solo lo 0,71% nell’ultimo mese), mentre Mozilla Firefox guadagna il 22,98% (più 0,51%); terzo è Apple Safari al 4,07% e quarto Google Chrome al 2,84%; chiude il cerchio dei browser più popolari, Opera al 2,04%.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore