Il Cerchio della Terra

ManagementNomine

Analisi del fenomeno dell’urbanizzazione conseguente alla nascita delle
grandi industrie nell’Italia dei primi del 900 e dell’ipotesi di un ritorno alla
terra vissuto da giovani che oggi scelgono di continuare il lavoro di nonni e
genitori

Il 24 settembre prossimo, a Casteggio (PV), presso la Certosa Cantù, dalle ore 18.00, verrà inaugurata una mostra fotografica itinerante intitolata ?Il Cerchio della Terra?, realizzata su progetto a cura di Laura Ferrari, produzione ELSE, con il patrocinio della regione Lombardia. La mostra si sposterà l’8 ottobre al castello di Oramala a Val di Nizza, il 14 ottobre al Cantinone medievale di Pietra de Giorgi, il 3 dicembre a Palazzo Pascoli a Santa Maria della Versa e il 5 febbraio 2007 approderà a Milano.

L’iniziativa è articolata in una serie di eventi distinti fra loro, ma accomunati da un unico filo conduttore. Da un lato, l’analisi del fenomeno dell’urbanizzazione conseguente alla nascita delle grandi industrie nell’Italia dei primi del 900. Dall’altro, l’ipotesi di un ritorno alla terra vissuto da giovani che oggi scelgono di continuare il lavoro di nonni e genitori, da lavoratori stranieri necessari alla nostra agricoltura, o ancora da intellettuali che stanchi della vita frenetica delle metropoli, hanno optato per i ritmi più umani della vita contadina scandita dal susseguirsi delle stagioni. L’abbandono, e l’ipotesi del ritorno, dunque: due aspetti di un medesimo tema affrontato a suo tempo, nella fase dell’urbanizzazione, dallo storico e scrittore Nuto Revelli che, negli anni 70, ha raccolto una serie di interviste-testimonianza di vita contadina; e che per la seconda fase, ovvero l’ipotesi del ritorno, viene invece analizzata da Laura Ferrari che, sulla falsariga dell’attività di Nuto Revelli, e con l’intento di onorarne la memoria, ha raccolto una serie di interviste fra giovani, stranieri e intellettuali che oggi scelgono di stabilirsi nel territorio dell’Oltrepò pavese.

Gli eventi

– Mostra fotografica di Alessandro Branca dal titolo ?Nuove Utopie dal Territorio d’Oltrepò? – Proiezione del video ?Anello Forte? con testi di Nuto Revelli – Ascolto in cuffia delle testimonianze raccolte direttamente sul territorio da Laura Ferrari – Installazione dell’artista Claudio Marconi dal titolo ?Safari? – Conferenza-spettacolo di e con Duccio Canestrini, antropologo e scrittore – Degustazione di prodotti tipici delle campagne d’Oltrepo

La mostra sarà accompagnata da un catalogo edito da Eumeswil con un intervento di Marco Revelli, figlio di Nuto, scrittore, docente di Scienza della politica all’Università del Piemonte orientale, che interverrà anche all’inaugurazione.

Per informazioni: http://www.elsenet.org

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore