Il cloud computing secondo Telecom Italia: Nuvola Italiana è connettività più servizi

AziendeCloudCloud ManagementMarketing
Telecom Italia, no a revoca Cda per un soffio

L’ex monopolista Telecom Italia vuole cambiare pelle: la banda larga è un prerequisito, ma Telecom Italia punta ai servizi supportati dalla banda. Nasce Nuvola Italiana

Telecom Italia vuole correggere la rotta ed allargare gli orizzonti, non limitandosi più ad offrire connettività (anche se non sono sopite le polemiche per la resistenza di Telecom ai piani Ngn), ma anche servizi come il cloud di Nuvola Italiana.Stanno tornando i clienti sia nel fisso sia nel mobile. Siamo molto contenti” ha detto l’Ad Franco Bernabè, ma adesso è l’ora del cloud computing: Telecom Italia lancia i servizi IT “on demand”.

Senza investimenti in know-how specializzato Telecom Italia vuole aggiudicarsi una fetta di un mercato che nel 2012 varrà 300 milioni di euro, con un incremento medio di crescita del 20% annuo nel periodo 2009-12.

Telecom Italia “deve cambiare pelle in modo radicale“: “Ora i servizi vengono erogati in grande misura da chi non è operatore di telecomunicazioni. – ha continuato l’Ad di Telecom -. Si vuole ridurre il nostro ruolo a ‘pipe’, a un tubo. E al sostantivo ‘pipe’ è generalmente associato l’aggettivo ‘dumb’, stupido, ottuso“, aggiungendo: “Noi vogliamo invece appropriarci del valore che sta sopra la rete“, ha commentato Bernabè.

La banda larga è il “principio zero”, ma Telecom deve andare oltre: Telecom Italia non può vivere di sola connettività… La larga banda è un impegno fortissimo, che abbiamo prima di tutto con noi stessi”, ha concluso . “Ma è un prerequisito. La dobbiamo avere, ma, nel medio, lungo periodo, non possiamo limitarci a fare il ‘bit carrier’. Dobbiamo offrire servizi supportati dalla banda. Oltre alla connettività dobbiamo vendere servizi. Per recuperare il gap di produttività di tutto il sistema produttivo, Telecom vuole offrire la possibilità del cloud alle imprese. “Vogliamo che le aziende si concentrino su cosa sanno fare meglio, lasciando a noi il resto” è la dichiarazione d’intenti dell’offerta cloud di Telecom.

Il mercato del cloud computing raggiungerà i 126 miliardi di dollari entro il 2012, contro i 47 miliardi del 2008 (Fonte: Ibm).

Leggi anche l’ANALISI: Il punto sulle Reti Ngn: un censimento per la fibra

F. Bernabè, Ad di Telecom Italia
F. Bernabè, Ad di Telecom Italia
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore