Il commissario Ue Viviane Reding appoggia la neutralità della Rete

NetworkReti e infrastrutture

La commissaria Ue afferma che la Net neutrality è importante: gli Isp devono imparare soluzioni alternative ai filtri e alle tecniche di traffic prioritisation

La Net neutrality (neutralità della Rete) è un valore. Lo afferma, dopo la Fcc americana, anche la commissaria Ue per la Società dell’informazione e i media, Viviane Reding.

Anche la Federal Communications Commission (Fcc) ha chiesto al settore wireless di rispettare i dettami della Net neutrality (neutralità della Rete) e il 22 ottobre dovrebbe varare regole ad hoc negli Usa.

Ma Viviane Reding, agguerrita commissaria Ue, ha detto di essere la prima linea di difesa (“the first line of defence”) contro le minacce alla neutralità della Rete. Lo ha detto Reding parlando a Bruxelles. Le tecniche di traffic prioritisation, o mettere filtri contro il P2p e le limitazioni al Voip, deteriorano e erodono il concetto di neutralità della Rete: la Ue deve invece trovare soluzioni alternative

Eppur qualcosa si muove: negli Usa, At&t apre al Voip ( come Skype ) su iPhone, mentre Verizon afferma di volere Google Voice su Android. At&t, dopo la polemica per aver detto no a Google Voice su iPhone , fa una brusca inversione a U e apre all’iPhone.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore