Il computer sa leggere le labbra

Management

Il software aiuterebbe lo spionaggio e i non udenti

UN PROGETTO di ricerca inglese punta a realizzare un software in grado di leggere le labbra. Aiuterebbe lo spionaggio e i non udenti.

Ormai siamo nel 2008, e il 2001 dell’Odissea nello Spazio è passato da un pezzo senza che nessuno abbia tentato viaggi umani verso Giove, ma presto potrebbe arrivare un computer che, come HAL 9000, è in grado di leggere le labbra.

Il progetto è stato affidato ai ricercatori dell’University of East Anglia , finanziato con 500 mila sterline (circa 670 mila euro) e punta alla realizzazione di un prototipo in circa due anni.

La lettura delle labbra è un procedimento molto complicato per un computer, e anche gli esseri umani devono sottoporsi a un intenso addestramento prima di ottenere buoni risultati.

Il primo passo consiste nello sviluppare un accurato database dei movimenti delle labbra attraverso un sistema di tracciamento delle espressioni facciali, per poi associarle a singole lettere o sillabe più complesse.

Il risultato finale dovrebbe essere una macchina in grado di convertire automaticamente sequenze di questi movimenti in testo.

Il sistema potrebbe essere d’aiuto per varie forma di disabilità, oppure potrebbe essere utilizzato per impartire comandi a dispositivi elettronici o migliorare l’efficienza dei sistemi di riconoscimento vocale. L’impiego più intensivo sarà comunque nello spionaggio e nella prevenzione del crimine: basterà una telecamera, magari puntata da grandissima distanza attraverso una finestra, per ottenere una fedele trascrizione di un dialogo riservato.

Altre informazioni le trovate su TFOT .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore