Il consumo sostiene l’ eCommerce

Network

B2C in aumento del 45%

L’eCommerce B2C italiano nel 2006 arriverà a un valore di 4 miliardi di euro con un incremento del 45% rispetto al 2005. La previsione è stata fatta nel corso del convegno ?Netcomm, the Italian eCommerce Forum?, in cui sono stati presentati i risultati 2006 della ricerca condotta nell’ambito dell’Osservatorio permanente sul B2c di Netcomm e School of Management del Politecnico di Milano.

In termini di penetrazione, pur rappresentando nel complesso ancora meno dell’1% del valore dei beni e servizi acquistati dai consumatori finali, l’eCommerce vale per alcune categorie merceologiche ? i biglietti, i viaggi, le assicurazioni Auto, i prodotti di informatica ed elettronica di consumo, i libri ed i dvd – diversi punti percentuali delle vendite al dettaglio. Il turismo si conferma il settore leader, con un transato di oltre 1,7 miliardi. Il suo peso sul mercato complessivo rimane stabile al 43%. Cresce l’importanza dell’informatica ed elettronica di consumo che, nel 2006, supererà le assicurazioni posizionandosi al secondo posto con un transato che supererà i 420 milioni di ? (11% del mercato). Crescono bene anche l’abbigliamento e l’editoria, musica e audiovisivi. Considerando solo i principali comparti , nel 2006 si evaderanno quasi 16 milioni di ordini, il 55% in più rispetto al 2005, con un valore medio dello scontrino di poco superiore ai 180 euro.

Continua a crescere il grado di concentrazione del mercato con i primi 20 operatori che arriveranno a rappresentare alla fine del 2006 il 75% dell’eCommerce italiano. Le motivazioni di questo andamento possono essere cercate, da un lato nei vantaggi competitivi ormai acquisiti dai top player e, dall’altro, nell’assenza di nuove iniziative di un certo rilievo che si affaccino sul canale online con il giusto commitment e con delle idee di business vincenti. In decisa crescita gli operatori pure player che chiuderanno il 2006 con oltre il 52% del mercato (contro il 44% dell’anno scorso) grazie agli ottimi risultati di una serie di iniziative tra cui eBay, le principali agenzie di viaggio online (eDreams, Expedia e lastminute.com), i portali di hotel (Venere) e alcuni dei leader dei principali comparti come Yoox ed Ibs.it.

Le vendite web oltre confine crescono ad un tasso decisamente più significativo rispetto all’eCommerce B2C nel nostro paese facendo leva sul prestigio del made in Italy. Pur con forti differenze tra comparto e comparto la modalità di pagamento più diffusa risulta essere la carte di credito (utilizzata per circa il 70% degli acquisti) seguita da Paypal, bonifico e contrassegno.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore