Il Daily di Murdoch slitta, ma offre un assaggio online

AccessoriMarketingWorkspace

Ricchissimo di foto e tutto interattivo, Daily punterà sull’info-tainment digitale. Come una Web app per giocare e intrattenere i “lettori” multitasking più distratti. Ecco la prima foto del giornale solo per iPad

Il giornale in esclusiva per iPad, di Steve Jobs (Apple) e Rupert Murdoch (News Corp.), non sarà presentato il 19 gennaio in un imperdibile evento al San Francisco Museum of Modern Art. Il Daily slitta a data da destinarsi. Ma intanto offre qualche chicca online: scommetterà su cronaca, Lifestyle,arte e sport. Sarà in abbonamento per iPad

News Corp sta punta sulle news a pagamento nell’era dei tablet. The Daily nato dall’accordo tra Rupert Murdoch e Steve Jobs, sarà “scenografico” o megkio “iconografico“: ricchissimo di foto e tutto interattivo, all’insegna dell’info-tainment digitale. Come una Web app per giocare e intrattenere i “lettori” più distratti nell’era multitasking e videogame. La  modalità di abbonamento esclusiva sarà agile e snella come siu iTunes. Lo afferma un sito informativo.

Come sarà il Daily? Presto per dirlo, ma, secondo indioscrezioni, potrebbe avere una galleria di articoli in “Story Carousel”; quindi la possibilità di condividere e commentare su Facebook, Twitter, Digg, Reddit e Newsvine grazie alla funzionalità “Share Links“; e il sito Web funzionerà solo da archivio, in quanto l’iPad journal vivrà su iPad.

The Daily verrà presentato in un evento congiunto News Corp. – Apple, in cui Steve Jobs sfodererà probabilmente anche iNewspaper con iOS 4.3, l’iTunes delle news. “The Daily” sposerà lo spirito della “sensibilità tabloid con intelligenza broadsheet “ al costo di 99 centesimi per settimana (circa 4.25 dollari al mese). Rupert Murdoch punta a 800 mila abbonati in tempi brevi. A bruciare il debutto del Daily, è stato il concorrente Project di Richard Branson (che arriverà presto anche per Android).

Ricordiamo che nel 2009 lo scenario per l’economia è stato preoccupante. Carlo De Benedetti ha detto che nel 2009 solo in Italia sono calate del 16,4% le entrate pubblicitarie, mentre scendevano del 6% le vendite complessive; l’anno nero è stato soprattutto per i periodici, in crollo del 30% della raccolta pubblicitaria e declino nelle vendite pari al 9%.

Leggi anche: Ernst & Young: Quattro italiani su dieci sono disposti a pagare per editoria digitale

Il Daily slitta, ma sarà tutto foto e interattività
Il Daily slitta, ma sarà tutto foto e interattività
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore