Il digitale gode ottima salute

CloudServer

L’imaging digitale non ferma la sua corsa. Dopo aver raggiunto risultati sorprendenti in pochi anni ed essersi affermata soppiantando la fotografia e il video analogico, ora cerca di migliorarsi ulteriormente. E la strada passa attraverso tecnologie sempre più sofisticate

Fotocamere e videocamere sempre più performanti, con una qualità d’immagine di altissimo livello e con potenzialità altrettanto elevate. In pochi anni l’immagine elettronica si è affermata sul mercato dapprima a livello professionale, poi anche in quello consumer, attirando su di sé anche i più restii alle novità. E’ il mercato stesso a dirci, con numeri inconfutabili, quanto il mercato dell’imaging, soprattutto quello fotografico, stia attraversando un periodo di ottima salute. Secondo una recente analisi condotta da Findomestic in Italia, a dare una ulteriore spinta al settore, è stato l’arrivo di apparecchi reflex a prezzi abbordabili. Nel 2004 la crescita del settore si è attestata su un corposo +14,7%, con il digitale che registra un aumento dell’81% come unità vendute e del 42% a valore. La differenza significativa tra le due percentuali è da attribuire proprio alla diminuzione dei prezzi, sia delle compatte, che delle reflex. Il 70% degli apparecchi venduti, afferma Findomestic, è composto da macchine con risoluzione da 3 e oltre Megapixel. In Italia il comparto digitale nel 2004 ha raggiunto un valore di 486 milioni di euro contro i 341 milioni del 2003. Un’altra associazione di categoria, l’AIF, avvalora le medesime cifre, con due milioni di apparecchi venduti e più di tre milioni di schede di memoria commercializzate, mentre l’acquisto è sempre più spostato verso apparecchi di risoluzione più elevata. Stanno scomparendo le 2 Megapixel e molti produttori stanno oramai puntando su risoluzioni a partire da 4 Mega. Probabilmente incalzati dallo sviluppo di telefoni cellulari con fotocamera integrata e risoluzione da 3 Mega, che potrebbero entro fine anno essere commercializzati in tutto il mondo, dopo una fase sperimentale avviata in alcuni paesi asiatici.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore