Il Digitale Terrestre a Roma. Occhio al Decoder con il bollino

AccessoriWorkspace

Lo switch-over di due canali, Rai 2 e Rete 4, sta per partire nel Lazio. Ma il vice-ministro Paolo Romani lancia l’allarme dei decoder a poco prezzo: in arrivo due nuovi bollini

La notte tra il 15 e il 16 giugno, Roma e tutto il Lazio, esclusa la provincia di Viterbo, passeranno al Digitale terrestre: si tratta dello switch-over di due canali, Rai 2 e Rete 4, prima dello switch-off di novembre.

Dopo lo switch-off della Sardegna e il debutto del Dtt in Piemonte , si tratta del primo vero banco di prova del Digitale terrestre in Italia.

Sette famiglie su dieci sono già pronte in Lazio. Tuttavia chi non ha ancora provveduto all’acquisto del decoder o di una nuova Tv con decoder integrato, stia attento ai decoder troppo economici.

Il vice-ministro Paolo Romani lancia l’allarme dei decoder a poco prezzo: DgTvi lancerà due nuove bollini, anche per zapper e Hd, oltre al bollino Blu per i decoder interattivi e al bollino Bianco con i modelli integrati nelle Tv.

Le prossime fasi prevedono: lo switch off del Lazio a fine novembre, in Campania nella prima metà di dicembre, in Valle d’Aosta a settembre, poi in Piemonte Occidentale a ottobre, quindi aTrento e Bolzano entro il 13 novembre.

Lo switch off di tutte le regioni italiane si completerà nel secondo semestre 2012 con Sicilia e Calabria.

Guardando a tutte le piattaforme (Sat, DTT, IpTv, Web, Dvb-h, Rete cellulare), il valore complessivo, atteso per il 2008, del mercato delle televisioni digitali è di poco inferiore ai 3.400 milioni di euro, in crescita del 15% rispetto al

2007.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore