Il Digitale Terrestre sottrae risorse alla lotta al Digital Divide?

AccessoriMarketingWorkspace

Mentre il mondo guarda con interesse a Google Tv (una smart Tv, frutto di accordo fra Intel, Sony, Logitech e Google), mentre la Web Tv sta per mettere la freccia sulla Tv tradizionale, ZeusNews osserva che l’Italia ancora una volta sembra lontana anni luce dalla vera innovazione tecnologica. Il nostro paese ha scelto per lo

Mentre il mondo guarda con interesse a Google Tv (una smart Tv, frutto di accordo fra Intel, Sony, Logitech e Google), mentre la Web Tv sta per mettere la freccia sulla Tv tradizionale, ZeusNews osserva che l’Italia ancora una volta sembra lontana anni luce dalla vera innovazione tecnologica. Il nostro paese ha scelto per lo switch off (che potrebbe essere anticipato dal 2012 al 2011) una “tecnoloigia nata già vecchia” come il Digitale Terrestre o Dtt.

L’Italia, già fanalino di coda a causa del divario digitale e culturale, già azzoppatasul fronte Wi-Fi (a causa della mancata riforma del Decreto Pisanu), avrebbe potuto sfruttare meglio gli ingenti investimenti per il passaggio dall’analogico al digitale, puntando sulle reti Ngn. E invece no: speriamo che l’Agenda Digitale della UE dia finalmente la sveglia al nostro paese per entrare nell’era digitale e della banda ultralarga.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore