Il dilemma del secolo privacy o sicurezza?

Network

Mentre lUE protegge la privacy dei cittadini, la Gran Bretagna vota una legge per registrare tutte le connessioni Internet

E sempre più evidente che uno dei più caldi temi di dibattito del prossimo futuro sarà il compromesso tra sicurezza e privacy come assicurare il diritto alla riservatezza che ogni cittadino ha, e al contempo prendere tutte le precauzioni necessarie a fermare il terrorismo. In questo senso sta facendo molto rumore un provvedimento preso dal governo inglese, che in pratica obbliga i provider a fornire tutti i log di connessione degli utenti e le liste di email scambiate, che rimarranno a disposizione della polizia per sette anni in un database centrale. Secondo i difensori della privacy, questa è la più concreta incarnazione dellidea classica del Grande Fratello (quello di Orwell , non quello di Costanzo ). Proprio nei giorni scorsi, il Parlamento Europeo ha votato una direttiva per assicurare che qualsiasi tipo di sorveglianza sulla popolazione deve essere un caso eccezionale ed essere diretta a una o più persone specifiche, non una pratica da condurre indiscriminatamente su una massa di cittadini. Anche lindustria hi tech e i provider sono scettici di fronte alliniziativa, che avrebbe costi molto alti e non offrirebbe adeguate garanzie, a differenza di unintercettazione condotta con i tradizionali metodi individuali. In un archivio molto vasto, diventerebbe praticamente impossibile individuare dati e indirizzi adeguatamente camuffati.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore