Il directory server di Red Hat

Aziende

Presentata la nuova componente tecnologica open source

Red Hat, specializzata nelle soluzioni basate su open source per l’utenza professionale e le imprese, ha presentato Red Hat directory server. Si tratta del nuovo componente che giunge al fine di estendere ulteriormente la strategia della società che si pone l’obiettivo di proporre alle imprese utenti una scelta sempre più ampia di soluzioni open source. Il Directory server si basa sulle tecnologie che Red Hat ha acquisito a seguito dell’integrazione della divisione Netscape security solutions acquistata da America online nel settembre scorso. Il codice del Directory server è stato reso open source con licenza Gpl ed è stato adattato per operare con Red Hat enterprise Linux su sistemi operativi Hp-ux e Solaris.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore