IL FATTO DEL GIORNO: Ingram Micro cresce dell’8%

AziendeMercati e Finanza

Nel terzo trimestre 2006, le vendite mondiali del distributore si attestano a
7.51 miliardi di dollari. Ancora sostenuta la domanda in Europa

Nel terzo trimestre, terminato lo scorso 30 settembre, Ingram Micro porta a casa una crescita dell’8%, con le entrate a quota 7.51 miliardi di dollari, contro 6.96 miliardi del corrispondente periodo del 2005. L’utile netto si è attestato a quota 58.8 milioni di dollari, pari a 34 centesimi per azione. Gregory M. Spierkel, ceo di Ingram Micro, ha sottolineato i positivi risultati dell’azienda che hanno coinvolto tutte le aree geografiche, con Nord America ed Europa ancora forti, seguite da una crescente domanda in America Latina e Asia Pacifico, con incrementi rispettivamente dell’8% e del 13%. L’Europa si è attestata su 2.43 miliardi di dollari, pari al 32% del fatturato globale, con un aumento del 4% rispetto al 2005. In questo caso bisogna tenere conto dell’impatto generato dalla valuta forte del vecchio continente, che influisce per diversi punti percentuali. Per il quarto trimestre, il distributore si attende un fatturato compreso tra 8.40 e 8.65 miliardi di dollari e un utile netto compreso tra 85 e 92 milioni. Spierkel è ottimista e prevede una solida crescita anno su anno. Ingram Micro, afferma, non è mai stata così forte e competitiva.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore