Il fatturato di Google cala per la prima volta

AziendeMercati e Finanza

Dopo cinque anni di crescita inarrestabile, anche Google sente un po’ la recessione. Ma il business regge meglio del previsto e gli utili crescono dell’8%

L’ex regina del Nasdaq non è anti-ciclica: dopo cinque anni di crescita inarrestabile, il fatturato di Google cala del 3% (trimestre dopo trimestre) per la prima volta.

Se anche Google sente la morsa della recessione, la trimestrale non è comunque da buttar via. Google infatti archivia il primo trimestre registrando l’8 percento di crescita negli utili a quota 1.42 miliardi di dollari, e fatturato (escluse le commissioni pagate agli inserzionisti partner) in incremento del 10 percento a quota 4.07 miliardi di dollari, generando cash flow pari a 2 miliardi di dollari per il trimestre.

Nonostante il primo calo trimestre su trimestre, il business dell’advertising di Google regge migliore del previsto l’impatto della recessione e gli utili crescono dell’8%: il titolo di Google ha guadagnato il 2% in after-hours.

Il Ceo Eric Schmidt ha definito l’attuale situazione economica un “territorio incerto, non segnato sulle carte marittime“. Google ha tagliato i costi inutili e impiega 20,164 dipendenti a tempo pieno contro i 20,222 precedenti.

Infine, il capitolo YouTube: con 100 milioni di utenti al mese, c’è chi farebbe carte false per avere questa popolarità online, ha spiegato Schmidt. YouTube deve soltanto trovare il modo di monetizzare banner ben piazzati e avere fiducia che saprà diventare una macchina-da-soldi. YouTube ha appena siglato un accordo con Sony, dopo quello con Universal Music su Vevo.

Google detiene i l63,7% delle 14,3 miliardi di ricerche online Usa, nel mese di marzo, con un rialzo dello 0,4%. Yahoo! è calatya dello 0,1% al 20,5%, mentre Microsoft è cresciuto dello 0,1 all’8,3%.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore