Il Forum Pa dà l’addio alla carta

Aziende

Dal 31 dicembre 2008 la Pubblica Amministrazione parlerà solo attraverso
email e documenti digitali

I bit sostitueranno la carta anche nella Pa. Dal 31 dicembre 2008 la Pubblica Amministrazione parlerà solo attraverso email e documenti digitali. L’addio alla carta è stato sancito dal piano d’azione per la digitalizzazione della Pa: Forum Pa mette l’accento su efficienza, traparenza, risparmio e innovazione. Il sottosegretario all’innovazione Beatrice Magnolfi punta sul protocollo elettronico che consentirà di rendere trasparenti i processi, assicurare la tracciabilità dei documenti e rendere misurabili i tempi. Attualmente escono dai ministeri circa 300 milioni di documenti protocollati all’anno, di cui un terzo diretto alle amministrazioni pubbliche: la posta certificata assicurerà un risparmio di 100 milioni di euro.

A settembre inoltre sarà completato il sistema pubblico di connettività, dedicato all’interscambio automatico dei dati tra amministrazioni. Alla scadenza prevista tutti i ministeri dovranno dotarsi della posta elettronica certificata e seguire il protocollo elettronico. Inoltre, sempre a Forum Pa, L uigi Nicolais, ministro per le Riforme e l’innovazione nella Pa, ha affermato che vuole introdurre le performance nella Pa (merito, mobilità, valutazione dei dipendenti), agenzie (l’Agenzia per l’Alta Formazione) e collaborazione con i partner europei. Il Presidente del Consiglio Romano Prodi è invece intervenuto a favore degli investimenti nei processi: “Nel passato si è pensato che l’acquisto di hardware fosse una condizione sufficiente per dare impulso all’innovazione della Pa, in realtà si è visto che tanti investimenti hanno giovato solo a chi ha saputo vendere macchine. Questo significa che occorre investire, ma con maggiore attenzione ai processi, e con una grande visione dell’organizzazione e delle funzioni che dovranno poi essere supportate da hardware, software e servizi”. Infine il sindaco di Roma Walter Veltroni chiede di semplificare l’assetto legislativo, oggi “troppo complesso e barocco” per ottenere una Pa più trasparente, veloce, affidabile e efficiente.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore