Il futuro dell’Usb, Light Peak di Intel, arriverà già nel 2010

Management

Intel all’ultimo Idf di settembre ha offerto un assaggio di Light Peak, la tecnologia che vuole sostituire gli standard di connessione dati, rendendo la fibra ottica mainstream. Il “prossimo Usb” è frutto della collaborazione fra Intel ed Apple

A Idf Intel ha offerto una demo di Light Peak , il prossimo Usb (Universal Serial Bus): Light Peak vuole rimpiazzare gli standard di connessione dati, rendendo la fibra ottica mainstream.

Ma la tecnologia, frutto della collaborazione fra Intel ed Apple, potrebbe arrivarte già nel 2010. La roadmap parla di “pilot run” entro la fine di novembre e produzione di massa a inizio 2010. In tempi rapidissimi.

Light Peak potrà sostituire USB, FireWire, DisplayPort, SATA, Ethernet. La tecnologia, che promettte trasferimento dati a 10 Gbps (Gigabit-per-second), è frutto della collaborazione fra Intel ed Apple, e ha già ottenuto l’endorsement di Sony (player fondamentale nella casa digitale, producendo lettori Blu-ray, musicali, notebook, console, video e fotocamere e cellulari).

Fra dieci anni potrà raggiungere i 100 Gbps, per trasferire un film in alta definizione Blu-ray in 30 secondi. Oggi il super-veloce USB 3.0 ha velocità di trasferimento dati da 5 Gbps, dieci volte lo USB 2.0.

A Idf a un prototipo di Mac Pro, sono stati connessi con Light Peak diversi device: iPod, Ssd, fotocamere, display Hd e lettori video. Ora è da vedere se lo USB group adotterà Light Peak per la transizione alle comunicazioni ottiche. Ma le chance ci sono, eccome.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore