Il futuro è nel category management

Aziende

Una task force in grado di essere sul punto vendita ogni volta che serve per collaborare con il personale del negozio, allo scopo di gestire correttamente gli acquisti ma anche il posizionamento e la rotazione del prodotto

La divisione consumer di Lexmark è specializzata nello sviluppo e nella produzione di soluzioni di stampa inkjet a colori per utenti Windows, Mac e Linux. Percorrendo un po di storia, nel 1999 lazienda ha applicato allintera gamma delle proprie stampanti a getto dinchiostro caratteristiche riservate solo alle stampanti laser, come la risoluzione 1200×1200 e il sistema di alimentazione Accu-Fed. Nel giugno 2001, con i modelli X73 e X83, Lexmark è entrata nel mercato europeo dei multifunzione a getto dinchiostro. In questo settore la gamma è stata aggiornata, con i modelli X75 e X85, che hanno sostituito i precedenti e X125, che alle funzioni di stampante, scanner e fotocopiatrice aggiunge anche la funzione fax. Nel marzo 2002 lazienda ha annunciato una stampante che raggiunge qualità massima di stampa di 4.800 dpi su tutti i tipi di carta, introducendo nuove cartucce dinchiostro. Lobiettivo di offrire prodotti facili da usare e competitivi resta primario nel nuovo anno; per saperne di più sulla consumer printer division e sugli obiettivi futuri abbiamo incontrato Marco Tosi direttore consumer printer division di Lexmark. CRN Parliamo del mercato delle stampanti inkjet in Italia. È finita la crescita? Marco Tosi Il mercato italiano delle stampanti inkjet può presentare solo prospettive positive per il futuro. Un anno fa il mercato europeo aveva subito cali piuttosto forti, in Italia, invece, procedendo a passi più lenti sulla strada dellit, si è verificata una situazione di crescita. Nonostante questa realtà si vedono segnali di ripresa in Europa, che potranno avere ripercussioni positive anche sullItalia. CRN Come si posiziona Lexmark nel mercato italiano e quali sono gli obiettivi futuri? Tosi Siamo in terza posizione sul mercato delle stampanti inkjet, secondo quanto rileva Gfk, con una share del 14%. I canali ipermercato e consumer electronics sono in crescita, mentre il settore computer shop è in calo. Lobiettivo principale è quello di diventare sempre più un partner di rilievo per il canale retail eravamo già molto retail oriented, anche se non manca la nostra presenza nellarea business. CRN Esiste un mercato per i dispositivi multifunzione consumer? Se sì, qual è la posizione di Lexmark? Tosi Il mercato del multifunzione è ancora piccolo, ma rappresenta unopportunità per il futuro. Secondo Gfk, ha avuto fino alla fine del terzo trimestre pochi attori protagonisti che hanno prodotti provenienti più dalla tecnologia fax che dalla tecnologia di stampa. Lexmark nel settore multifunzione inkjet è un marchio emergente, che per Gfk ha ottenuto a livello annuo una quota di mercato del 17% partendo dal nulla. Il che equivale a 150mila unità vendute nellanno in Italia. CRN Quale è il ruolo dei canali commerciali per i prodotti consumer e quali strategie prevedete di adottare nei prossimi mesi? Tosi I canali commerciali per i prodotti consumer hanno un ruolo significativo nel raggiungere lutente finale. Alcuni rivenditori ritengono strategico esporre quanto la clientela richiede con più frequenza, altri pensano che la strategia migliore sia quella di esporre di tutto in realtà non è corretto né luno né laltro approccio. Lo strumento su cui vogliamo insistere, per una gestione più efficiente e completa del punto vendita si chiama category management. Si tratta di gestire il processo finalizzato alla vendita del prodotto e di rendere disponibile unorganizzazione di persone pronte a essere sul punto vendita quando serve per collaborare con il personale del negozio, allo scopo di gestire correttamente gli acquisti, ma anche il posizionamento e la rotazione del prodotto. Lexmark a livello italiano ha anche realizzato una survey per comprendere meglio le esigenze dei consumatori in rapporto a quattro tipologie di punto vendita. Si tratta infatti di capire dove acquista un novizio dellit, dove compra chi ne sa qualcosa, dove compra chi è già un esperto… si tratta di comprendere se un consumatore acquista un determinato prodotto nello stesso posto per ogni occasione o se invece il luogo dacquisto cambia quando lo compra per sé o per i propri familiari o per lufficio… In questo modo si potrà comprendere quale peso il consumatore dà ai diversi canali, per agire di conseguenza. CRN Il business dei consumabili è un mercato di ottime marginalità. Qual è la strategia di Lexmark in questo segmento? Tosi Il settore dei consumabili, strettamente legato al mercato delle stampanti a getto dinchiostro, è destinato ad aumentare anche in funzione di investimenti pubblicitari di rilievo. La strategia del category management sarà significativa anche per questo settore.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore