Il futuro è senza cavi

Management

Il networking wireless promette di liberare gli utenti dalla presenza di cavi e fili, con lofferta di un accesso Internet mobile da qualsiasi posto e in qualsiasi momento

di Terence Green Di questi tempi, e-networking un termine piuttosto comune. Praticamente a chiunque lavori in un ambiente di uffici capita di avere qualche tipo di esperienza di utilizzo di una rete. In ogni caso, una nuova famiglia di reti sta per travolgere il mondo una famiglia di prodotti che ci potr liberare da cavi e fili, trasferendo i dati via etere. Il networking wireless viene pubblicizzato come il futuro della comunicazione dati e sono molti gli argomenti che supportano questa opinione. I bar della catena americana Starbucks sono stati dotati di punti di accesso Wlan (Wireless Local Area Networking) per i clienti che desiderano navigare in Internet mentre bevono un caff. A Londra, i treni dei pendolari vengono dotati di servizi radio Bluetooth a breve portata, mentre il corriere Ups ha combinato le tecnologie Wlan e Bluetooth per offrire un ambiente di lavoro privo di cavi agli addetti allo smistamento dei pacchetti nei suoi centri di distribuzione in tutto il mondo. La principale tecnologia Wlan basata sullIeee 802.11b, uno standard di networking che stato definito dallente americano Ieee (Institute of Electrical and Electronics Engineers). Le Wlan offrono una connessione di rete condivisa da 11 Mbps, caratterizzata da tutte le funzionalit delle Lan Ethernet cablate e si possono usare quali estensioni omogenee di queste ultime. Dalla sua comparsa sulla scena nel 1999, questa rapidamente diventata la tecnologia Wlan pi diffusa e ha preso il posto dei vecchi dispositivi Ieee 802.11 da 2 Mbps. Poich Ieee 802.11b un nome piuttosto difficile, soprattutto per i consumatori, la Weca (Wireless Ethernet Compatibility Alliance) – un gruppo di settore che tiene sotto controllo la compatibilit con lo standard dei dispositivi di vari produttori – ha coniato il nome WiFi quale marchio di compatibilit. In ogni caso, nei testi sullargomento vengono usati in modo intercambiabile i termini WiFi e 802.11b.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore