Il Garante Privacy indica la via della cloud per aziende e Pa

Autorità e normativeCloudMarketingSicurezzaSorveglianza
La guida alla cloud del Garante Privacy

Il Garante della Privacy ha pubblicato la guida la scelta consapevole e ragionata della cloud

S’intitola “Cloud-computing. Proteggere i dati per non cadere dalle nuvole” la guida redatta dal Garante della Privacy per le nuvole di dati. La guida, pensate per aziende e Pa, si suddivide in cinque capitoli, dedicati non solo agli esperti del settore IT, con un decalogo per scegliere in piena consapevolezza la cloud su misura.

È vero che ilcloud computing consente a imprese e Pubblica Amministrazione di miglòiorare l’efficienza tagliando sui costi. Ma il Garante Privacy teme le criticità in tema di sicurezza IT (perdita e furto dei dati eccetera) ed eventuali costi aggiuntivi. La nota del Garante spiega: “Il vademecuum predisposto dall’Autorità è corredato da esempi concreti e da un decalogo con spunti operativi e di riflessione. Imprese e P.a. potranno utilizzare questo strumento per cominciare ad approfondire i potenziali rischi del cloud, decidere quali tipi di dati – anche personali o addirittura sensibili – trasferire e per quali scopi. Una scelta consapevole consentirà di “avvicinarsi alle nuvole” senza rischiare di cadere“.

Il cloud è un’opportunità solo per chi ne conosce i rischi. La guida “ragionata” del Garante Privacy è una premessa per partire sulla cloud con il piede giusto.

Che cosa conosci del cloud computing? Scoprilocon un QUIZ!

La guida alla cloud del Garante Privacy
La guida alla cloud del Garante Privacy
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore