Il giorno del Redditest, il software che segnala l’evasione fiscale

ManagementMarketing
L'anagrafe dei conti correnti non ha più segreti

Da oggi gli utenti possono scaricare il Redditest sul proprio Pc (Windows, Linux, OS X). È il software in grado di “valutare la corenza fra reddito familiare e spese sostenute nell’anno“

Il giorno de lgiudizio degli evasori fiscali è arrivato. Secondo il direttore dell’Agenzia delle Entrate, Attilio Befera, il “mastino” del Fisco anti evasione, una famiglia su cinque è a rischio evasione. Da oggi il Redditest dell‘Agenzia delle Entrate è operativo: il software gira su Windows 8, Windows 7, Vista e XP; su Linux (è assicurato il funzionamento sulle distribuzioni Ubuntu, Fedora e Red-hat 9); Mac OS X 10.5 e superiori. Le famiglie possono scaricare il software che misura la propria “congruenza fiscale”, per “valutare la corenza fra reddito familiare e spese sostenute nell’anno“. In futuro uscirà anche il Redditometro, un vero strumento per scovare gli evasori. Il Redditest è il gemello consumer del Redditometro.

Con cento indicatori (suddivisi in sette macrocategorie), la luce verde fornisce il parametro della coerenza. Per utilizzare il Redditest bisogna effettuare il download del programma: i dati richiesti inseriti risiedono sul proprio Pc, senza lasciare alcuna traccia di informazioni sensibili sul web.

Nel ReddiTest vanno indicati: la composizione, il reddito e il comune di residenza familiare, e, successivamente, les pese sostenute nell’anno. Tali spese sono suddivise in 7 categorie: abitazione, mezzi di trasporto, assicurazioni e contributi, istruzione, tempo libero e cura della persona; altre spese significative sono gli investimenti immobiliari e mobiliari. Attilio Befera assicura che si tratta di una simulazione e che questo strumento verrà usato con cautela. Il Redditest infatti individua le anomalie tra reddito dichiarato e spese affrontate, ma non è uno strumento che in automatico certifica un’evasione. Sarà utilizzato solo nei “casi emblematici” di evasione eclatante e conclamata. L’Agenzia delle Entrate è sempre più digitale: di recente ha aperto anche un canale del Fisco su YouTube.

Attilio Befera, Agenzia delle Entrate
Attilio Befera, Agenzia delle Entrate 

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore