Il giorno di Microsoft Bing

Management

Secondo Net Applications, a poche ore dal debutto, il motore di ricerca di Microsoft già deteneva il 6% delle ricerche online

Da oggi chi cerca sul Web con il motore di ricerca di Microsoft, finisce su Bing: la beta del nuovo search engine del colosso di Redmond.

Secondo Net Applications, Microsoft Bing, a poche ore dal debutto, già deteneva il 6% delle ricerche online: non da far paura a Google, ma neanche poco per una beta. Certo, Bing sta sostituendo Msn e Windows Live Search. Inoltre Google avrebbe perso un po’ di terreno: dal 63,19% sarebbe passato al 62.27%, ma potrebbe trattarsi di fluttuazioni fisiologiche e non di erosione da parte di Bing. Lo riporta InformationWeek .

Nello shopping, Bing batte Google. Il motore decisionale di Microsoftè specializzato in certe tematiche (shopping, notie e mappe; ma è competitivo anche in recensione prodotti, elenco cinema, tempo, viaggi, e prezzo azioni).

Bing include numerose funzionalità per organizzare i risultati delle ricerche, tra cui il riquadro di esplorazione (un set dinamico di strumenti di esplorazione e ricerca visualizzato sulla parte sinistra della pagina), Web Groups (che raggruppa i risultati in maniera intuitiva sia nel riquadro di esplorazione che nella pagina dei risultati), le ricerche correlate e i Quick Tabs (una tabella di contenuti ordinati per differenti categorie di risultati).

Microsoft si acconteterebbe di passare dall’8% attuale al 9% fino all’11% entro l’anno prossimo. Ballmer ha definito il budget per Bing da gulp!, e non dev’essere poco in un’azienda da 60 miliardi di dollari.

Dì la tua sul Blog Scacco al Web: Il Web ha fatto Bing

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore