Il Governo Italiano per le-commerce operazione trasparenza

E-commerceMarketing

Il 24 gennaio il Consiglio dei Ministri ha varato un decreto legge, in linea con la Direttiva 2000/31 del Parlamento europeo e del Consiglio dell8 giugno 2000 relativa a taluni aspetti giuridici dei servizi della società dellinformazione

La nuova legge, che entrerà in vigore 30 giorni dopo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, vuole garantire la correttezza delle transazioni e tutelare il cittadino. Antonio Marzano, Ministro delle Attività Produttive, ha affermato che il sistema di garanzie dovrebbe neutralizzare i diffusissimi timori del cittadino verso gli acquisti telematici, favorendo il cammino del nostro paese verso la società integrata dellinformazione che rappresenta una delle nuove priorità della stessa Comunità europea oltre che del programma di e-government italiano. Come prevede al direttiva dellUnione Europea si deve provvedere alla creazione di un bacino di scambi europei sempre più integrato. Agli utenti della rete si dovrà garantire limmediata identificabilità del venditore elettronico, mentre questultimo dovrà adempiere a obblighi e garanzie sia nella documentazione in tempo reale sulla transazione eseguita e sulla qualità della merce e dei servizi venduti che nel diritto di recesso. È prevista una estensione del diritto a commerciare, con controllo diretto della Pubblica Amministrazione nelle transazioni relative a determinate tipologie di beni e servizi, come la vendita di immobili, i contratti di fideiussione e quelli disciplinati dal diritto di famiglia e delle successioni. La nuova legislazione prevede inoltre per il venditore e il provider delle strutture internet per le transazioni lobbligo di mettere in atto protezioni tecnologiche a tutela della privacy e della sicurezza delle transazioni, di cui sono ritenuti responsabili.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore