Il Grande Fratello potrebbe entrare in ufficio

Autorità e normativeSorveglianza

Alcuni emendamenti al Ddl Bersani metterebbero a rischio la tutela della
privacy sul posto di lavoro

Alcuni emendamenti alla legge Bersani sulle liberalizzazioni potrebbero esonerare le aziende dagli obblighi di assicurare la sicurezza dei dati. La privacy è a rischio sul posto di lavoro? A lanciare l’allarme sono Stefano Rodotà (ex garante della privacy), Fiorello Cortiana, Carlo Formenti e Arturo Di Corinto. Anche l’associazione Anti Digital Divide condivide le stesse preoccupazioni espresse nell’appello. Gli emendamenti, presentati come una via per risparmiare, potrebbero cancellare l’obbligo di adottare tutte le misure di sicurezza indispensabili affinché i dati non vengano distrutti, persi o resi accessibili a soggetti non autorizzati. Liberare le aziende dall’adozione di misure di sicurezza a tutela dei dati personali, svuoterebbe di significato l’attuale legge sulla protezione dei dati personali. L’ appello online è già stato firmato da oltre un migliaio di persone.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore