Il grande freddo del mercato chip: -24 percento

Workspace

Gartner prevede un crollo verticale del mercato dei processori nel 2009, a causa della recessione economica. I positivi livelli di crescita del 2008 potrebbero ripresentarsi solo nel 2013. Tagli in Spansion

Il mercato chip è in affanno: a misurare la febbre del mercato dei semiconduttori, arriva Gartner che vede nero: un crollo verticale del 24% nel 2009. Ben oltre il calo del 16% previsto lo scorso dicembre : la recessione è peggio di quanto si pensase.

Nel primo trimestre, la flessione dovrebbe essere del 17%, per accentuarsi nel corso dell’anno. Il 2010 potrebbe essere invece un anno di rimbalzo: ma i livelli di crescita del 2008 potrebbero

ripresentarsi solo ritornare nel 2013.

Spansion taglia il 35% della forza lavoro, pari a 3mila posti di lavoro: l’annuncio arriva all’indomani di quello della ristrutturazione del 15% in Micron , pari a una riduzione di oltre 2mila dipendenti (Micron chiude la produzione wafer Dram da 200mm). Anche Qimonda (in bancarotta) e Samsung (in riorganizzazione) sono rimaste colpite dal calo dei prezzi delle memorie. Ricordiamo, inoltre, che Intel ha visto un crollo degli utili del 90%.

Sul fronte memorie Flash, secondo Think Equity PartnersApple avrebbe fatto incetta di memorie Flash, monopolizzando addirittura la produzione di Samsung: Apple ha chiesto anche a Toshiba e Hynix di aumentare la produzione e acquista anche da Intel e Micron (a settembre scorso ha rinnovato gli iPod e potrebbe riaggiornarli il prossimo settembre). Secondo le ultime speculazioni, Apple potrebbe lanciare l’ iPhone in Cina , per un mercato potenziale di 1,3 miliardi di abbonati, e potrebbe aggiornare l’offerta iPhone a livello mondiale.

“Per essere sempre aggiornato iscriviti alla newsletter, clicca qui !”

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore