Il keylogging è l’evoluzione del phishing

CyberwarSicurezza

Non bastano le frodi online. È in arrivo un nuovo pericolo in grado di controllare la tastiera del Pc

La Rete scopre una nuova minaccia: dopo il phishing, è la volta del keylogging. L’allarme giunge dall’Anti-Phishing Working Group (APWG) che ha scoperto una nuova modalità di frode online per rubare dati sensibili e personali (dati bancari, user id e password siti e-commerce eccetera). Il keylogging avviene tramite programmi in grado di monitorare e registrare ciò che avviene su un computer, memorizzando i tasti digitati sulla tastiera. I sistemi di keylogger si diffondono mediante worm e trojian, ma anche con il download di software oppure tramite siti Web costruiti ad arte per commettere la frode su Web. L’evoluzione del phishing nel keylogging allarma soprattutto per la rapidità di proliferazione delle frodi online.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore