Il lato oscuro dellIct Information o Control society?

Network

Da Enigma a Echelon. I misteri di Echelon2

Nellattuale panorama cinematografico italiano, cè un movie che racconta la storia (romanzata) delle avventure di alcuni ufficiali e soldati inglesi nella Seconda guerra mondiale, impegnati nel tentativo di decifrare i nuovi codici di comunicazione dei sottomarini nazisti (incubo della Royal Navy e di tutte le navi delle Forze alleate) con un dispositivo – denominato Enigma – in grado di decodificare i messaggi criptati degli abilissimi sommergibilisti dellammiraglio Doenitz. Un episodio vero, nella storia del lungo braccio di ferro che contrappose lefficientissima macchina bellica del Terzo Reich agli eserciti dei Paesi che si coalizzarono per arginare e battere le ambizioni di dominio della Germania di Hitler. Alcuni anni dopo Enigma, ci fu una specie di seguito allincontrario. Dissolto lincubo nazista, il mondo libero incominciava a temere per le ambizioni espansionistiche di un nuovo totalitarismo, quello comunista. Per controllare e prevedere le mosse di Mosca, la Gran Bretagna e gli Stati Uniti realizzarono – in collaborazione con Australia, Canada e Nuova Zelanda – un sistema di monitoraggio delle telecomunicazioni a livello mondiale, a cui venne dato il nome di Progetto F415. Successivamente il progetto divenne più noto come Echelon, da un termine militare inglese che significa formazione o scaglione. Il Progetto F415 si proponeva di intercettare tutto quello che veniva detto telefonicamente in tutte le parti del mondo. Dai controlli telefonici si passò poi a quelli delle comunicazioni via fax e – a partire dallera Internet – anche a quelli delle e-mail. Lo strumento, che avrebbe dovuto accertarsi che il comunismo non ricalcasse le orme del nazismo, finì con il trovare altre applicazioni dopo la caduta della Cortina di ferro e del successivo disfacimento del blocco dei Paesi comunisti. Echelon divenne infatti uno strumento di controllo economico e politico. Oggi avrebbe raggiunto un tale grado di sofisticazione tecnologica da intercettare qualsiasi forma di trasmissione di dati/messaggi. Non molto tempo fa si è anche detto e scritto in un altro Echelon, che sarebbe stato realizzato o sarebbe ancora in corso di realizzazione in Europa, in risposta a quello anglo-americano. Viene da chiedersi se è vero, visto che gli europei – al contrario degli americani – tendono a dire le cose prima di averle fatte. Resta il fatto che Echelon – e forse anche Echelon2 – controlla/controllano tutto. In pratica, un uomo daffari europeo non può fare un incontro con un collega statunitense senza che questultimo non sappia già in anticipo cosa gli verrà proposto. Per non parlare della politica e della nostra sfera privata. Lunica cosa che ci viene in mente da dire è una frase di un autore latino, appresa sui banchi del liceo quis custodiet custodes?

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore