Il libro digitale cresce del 127%: anche Borders nel mercato e-book

AziendeMarketingMercati e FinanzaWorkspace

Borders, la seconda libreria negli Usa, entra nel mercato degli e-bookstore. Secondo un’indagine, la lettura su e-book è però più lenta che sulla carta. I dati di mercato degli e-book e le previsioni di Goldman Sachs

Secondo l’Association of American Publishers le vendite di e-book sono cresciute 127.4% nel mese di aprile (rispetto a un anno fa) a quota 27.4 milioni di dollari.

Anche la libreria Borders (secondo bookstore negli Usa) entra nel mercato degli e-bookstore per vendere download di e-book (nei formati ePub, tecnologia mobile te PDF). Oltre alla Web app per Apple iPad, Blackberry e Android, entro fine 2010 Borders lancerà dieci differenti tipologie di e-reader negli store e online; 1.5 milioni di titoli compresi libri gratuiti (contro i 620 mila di Amazon più 1.8 milioni gratis; e contro il milione di Barnes & Noble). Goldman Sachs (aprile) prevede che le vendite di e-book, oggi al 3%, cresceranno fino al 12.8 % entro il 2015.

Mentre la moda degli e-reader avanza, Nielsen Norman Group ha studiato l’interazione uomo-macchina in questo settore, scoprendo che la velocità di lettura digitale rallenta. Su iPad e su Amazon Kindle si legge meno velocemente. Il test è stato condotto su un breve testo di Ernest Hemingway: su iPad la lettura è stata il 6.2% più lenta che su carta, mentre su Kindle 2 è stata il 10.7% più lenta. Ma non è statisticamente rilevante la differenza fra iPad e Kindle. Invece è da sottolineare il discrimine fra libri digitali e libri cartacei.

La lettura su display del Pc ottiene 3.6 punti di soddisfazione, mentre iPad, Kindle 2 e libri cartacei mettono a segno 5.8, 5.7 e 5.6 punti di soddisfazione (su scala 1 a 7). Il passaggio agli schermi dei tablet o all’E-ink degli e-reader è dunque un passaggio avanti.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore