Il mago della trasformazione

Sistemi OperativiWorkspace

PDF Transformer converte i file di Acrobat in formati più semplici da modificare.

I documenti in formato PDF sono ampiamente utilizzati per creare pagine complesse con testi e immagini. Hanno il vantaggio di non occupare troppo spazio, e rappresentano uno standard per qualsasi tipo di documento da visualizzare. Purtroppo, quando si ha la necessità di modificare un file PDF anche solo per esportarne i contenuti, questi vantaggi diventano ostacoli, perché molti elementi non possono essere selezionati e copiati in altri documenti, se non avendo a disposizione il costoso Adobe Acrobat. Grazie a una procedura di conversione guidata, PDF Transformer risolve il problema nel modo più semplice ed efficace. Il programma infatti non usa complicate interfacce, ma semplifica al massimo l’utilizzo di tutte le sue funzioni. Una volta selezionato il PDF da convertire non rimane che scegliere il formato di destinazione, le pagine da esportare e alcune impostazioni sulla compressione di eventuali immagini. Al resto pensa il programma. PDF Transformer può convertire un qualunque PDF in un documento di Word (DOC o RTF), di Excel, in un file HTML o in un semplice file di testo. A volte è un po’ lento nel processo, ma i tempi di attesa variano sensibilmente anche in base alla potenza del PC e alle dimensioni del file. PDF Transformer riesce a mantenere i documenti molto fedeli agli originali, in particolar modo testi e tabelle. Il software Abbyy, invece, presta il fianco a qualche critica in presenza di documenti ricchi di elementi grafici, che spesso si perdono nel processo di esportazione, o finiscono in posizioni sbagliate. Il problema si può in parte risolvere provando con diverse opzioni di conversione, tuttavia, dal punto di vista grafico, PDF Transformer non è in grado di mantenere la fedeltà assoluta come per i testi. In conclusione il software Abbyy è consigliato agli utenti che lavorano spesso con documenti PDF in cui è importante riconoscere bene ogni parte scritta, per esempio i listini. D’altro canto è poco adatto per chi ha bisogno di esportare documenti in cui la grafica è un elemento importante. Come ultima nota, va citato il mancato supporto alle lingue orientali, controbilanciato dal pieno riconoscimento di quelle europee (anche il cirillico).

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore