Il mal di Internet esiste

Marketing

Avatar nevrotici e stressati, pedofili in pixel: il mondo virtuale imita la real life. Come riconoscere ed evitare incontri spiacevoli

Sempre più spesso il mondo virtuale imita quello reale.Avatar nevrotici e stressati, pedofili in pixel: gli alter ego virtuali hanno le stesse nevrosi e, a volte patologie, delle persone in carne ed ossa. Altro che Seconda Vita: gli avatar, secondo lo psichiatra Massimo Di Giannantonio, sono cloni in tutto e per tutto degli utenti che li animano.

Del resto, sarebbe stato difficile che non avvenisse così. Anche tra gli Avatar si nascondono casi patologic i. I nevrotici e gli psicotici nel mondo virtuale danno vita ad avatar disturbati.

Lo psichiatra avverte di stare alla larga da guerrieri onnipotenti e aggressivi e da ‘vamp’ manipolatrici e ammiccanti,.“Nella scala cromatica – spiega di Giannantonio – a identificare il patologico sono i colori violenti e a forte contrasto, come il viola per il mondo maschile e il blu elettrico per quello femminil e. Nuance che identificano l’ipereccitabilità interiore”.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore