Il manager dei chip per smartphone lascia Intel

AziendeDispositivi mobiliManagementMarketingMobilityNomine

Mike Bell e Dave Whalen, entrambi vice presidenti del gruppo Intel Architecture (IAG), rimpiazzano l’ex manager Anand Chandrasekher. Per traghettare finalmente Atom nell’era Mobile

Mentre Arm, Qualcomm e Nvidia si spartiscono il mercato Mobile, se ne va da Intel Anand Chandrasekher, il top manager che avrebbe dovuto portare Intel nel mercato smartphone e tablet. Al Ces 2011 perfino Microsoft ha rotto il “paradigma WinTel” annunciando che il prossimo Windows 8 (la cui Beta è attesa a Pdc e la versione ufficiale a gennaio al Ces 2012) girerà anche su chip Arm.

Se Microsoft ha pochissimi tablet Windows 7 (con Asus e Acer), il ritardo di Microsoft nell’era Mobile va spartito con il partner di sempre, Intel. Anand Chandrasekher, che era senior vice presidente e general manager dell’Ultra Mobility Group di Intel, ha annunciato il suo addio al colosso dei chip. Mike Bell e Dave Whalen, entrambi vice presidenti del gruppo Intel Architecture (IAG), co-gestiranno il progetto di traghettare Atom nell’era di smartphone e tablet.

Oggi su smartphone e tablet troviamo chip Arm (Apple A5), ma anche Nvidia Tegra 2 e Qualcomm Snapdragon. Atom, che ha regnato nel segmento netbook, è in fase calante. Anche perché, secondo Canalys, ogni 10 tablet venduti rimangono a scaffale, invenduti, ben 5 netbook. Anche Intel ha fretta di voltare pagina nell’era Mobile.

Anand Chandrasekher lascia Intel
Anand Chandrasekher lascia Intel
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore