Il Massachussetts tradisce Microsoft

Management

Imponente abbandono del pacchetto di programmi per ufficio Office da parte dello Stato del Massachussetts. Verrà installato OpenOffice.org.

BOSTON, MA (USA). Per la Microsoft si tratta della ennesima sconfitta nel campo delle suite per ufficio. L’intero parco macchine del Massachussetts migrerà a breve verso le sponde di OpenOffice.org. Peter Quinn, chief information officer dello Stato, ha precisato nel sito web ufficiale del Massachussetts che dal 2007 i circa 50.000 PC dei dipendenti dello Stato saranno equipaggiati con il pacchetto di programmi per ufficio OpenOffice.org. ‘Le motivazioni che hanno supportato questo importante passaggio devono essere travate, continua Quinn, sull’importanza che il formato aperto ha per l’accessibilità e l’uso dei documenti governativi. Con un software aperto si può garantire davvero una piena accessibilità da parte di chiunque’. Per Microsoft si tratta di una notizia molto amara, poiché (sommata alle tante altre notizie di migrazioni di questo genere) la casa di Redmond ricava enormi guadagni dalla vendita di licenze per Office: si parla di circa 8,6 miliardi di dollari solo nello scorso anno. StudioCelentano.it

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore