Il massimo dall’ultraportabile

Aziende

I nuovi Vaio TX2 di Sony risolvono ogni esigenza portabilità e comunicazione con uno schermo di 11,1" dotato di migliore leggibilità e un’autonomia di più di 7 ore

Tra i nuovi modelli 2006 di Sony della linea di notebook VAIO spicca il piccolissimo e raffinato TX2. Un sub-notebook ultraleggero (di soli 19,5×27,2 cm), che integra nello chassis anche il drive ottico e tutte le interfacce di comunicazione necessarie (modem, i-Link, USB, uscita VGA e con masterizzatore DVD±RW ultrasottile Double Layer). Il peso limitato (1,24 kg) dei modelli TX2 non influisce sulla loro robustezza e affidabilità. Il motivo sta nelle avanzate tecnologie dei materiali impiegati nella loro costruzione: fibra di carbonio e materiali compositi utilizzati in Formula1 e nell’industria aerospaziale, lo rendono un sicuro ultra-portatile dal look raffinato. Proposto in due versioni con due varianti cromatiche: bianco e nero ha un display widescreen, da 11,1″, che integra tecnologia a retroilluminazione (LED), con risparmio dei consumi. Lo schermo ha uno spessore di soli 4,5 mm, inferiore a quello di molti telefoni cellulari. Un tale schermo, accoppiato alla recente tecnologia Sony X-black LCD, assicura luminosità, colori saturi e un nero reale.

L’impiego di un processore Intel Pentium M Ulv (Ultra-Low Voltage) con tecnologia Centrino, una sofisticata gestione dell’alimentazione e il raffreddamento senza ventola, permettono al TX2 di raggiungere 7,5 ore di autonomia.Ogni modello è corredato di un ricco pacchetto di software che comprende le applicazioni Sony AV-IT e Microsoft Works e alcuni recenti prodotti di Adobe Systems (Photoshop Elements 4.0, Premiere Elements 2.0 e Acrobat Elements 7.0).

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore