Il mercato cellulari cresce a una cifra, ma rallenterà nel 2009

Workspace

Gartner illustra i dati del terzo trimestre: il mercato ha registrato un incremento del 6%, meno della metà rispetto al 2007. Motorola ha perso la terza posizione, conquistata da Sony Ericsson. Apple è settima. Tuttavia il 2009 sarà l’anno del calo vendite

Il mercato cellulari ha archiviato il terzo trimestre, con una crescita del 6%.Meno della metà rispetto al 2007, quando il mercato correva del 16%. Gartner fotografa i dati del terzo trimestre: il mercato ha registrato un incremento a una cifra, ma il peggio è previsto nel 2009, quando il mercato saràin flessione.

In area Emea la crescita è però ancora a due cifre, pari al 13,1%.

Il terzo trimestre segna la nuova crisi di Motorola: Sony Ericsson, Motorola e LG hanno tutte e tre lottato per la terza posizione, ma alla fine l’ha spuntata Sony Ericsson. Motorola, dopo aver perso la seconda posizione per via di Samsung, esce definitivamente dal podio.

Nokia, dopo aver venduto 118 milioni di telefonini, è prima con un market share del 38,2%.

Samsung, seconda alle spalle di Nokia, grazie al touchscreen di Omnia, ha registrato una crescita del 26.3 per cento, passando a una quota di mercato del 17,1%.

Terza è invece Sony Ericsson con l’8,1%, in realtà in calo rispetto al 2007, a causa della debolezza della domanda di fascia alta: ha conquistato la terza posizione più per i demeriti di Motorola e Lg, che per meriti suoi. Ora Sony Ericsson spera in Xperia X1, il primo dispositivo del vendor equipaggiato con Windows Mobile.

Motorola è crollata dal 13% all’8%: la crisi del vendor è tale, per cui, slittato lo spin off, si vocifera di una eventuale cessione .

Chiude il cerchio dei cinque Top vendor, Lg, in crescita dal 7% di un anno fa al 7,8%.

Ma tutti gli occhi sono puntati su Apple che ha scalato in pochissimi mesi la classifica, conquistando la settima posizione, grazie all ‘iPhone 3G. Dietro a Rim, che spera in Blackberry Storm, il primo Blackberry touchscreen, per recuperare competitività.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore