Il mercato dei chip nel 2004 segna +23%

Workspace

Secondo i dati della società di analisi Gartner, Intel è sempre prima per il tredicesimo anno consecutivo, Samsung seconda in forte crescita

Nei giorni scorsi i dati sulle vendite di Dram aveva incoronato il 2004 come un anno d’oro, con previsioni meno rosee per il 2005: il comparto ha segnato un incremento dell’ordine del 56,2% a 26,7 miliardi di dollari. Ora escono i dati di Gartner-Dataquest nel mercato mondiale dei chip. Rispetto alle previsioni uscite lo scorso agosto stimate in una crescita del 27,4%, il mercato dei chip nel 2004 registra solo +23% corrispondenti a 218 miliardi di dollari. Intel per il tredicesimo anno consecutivo mantiene lo scettro del comando, grazie alla forte vendita nel segmento dei microprocessori per computer: con lo share del 13.7% sull’intero mercato dei chip, Intel registra 30,509 milioni di dollari, con un incremento pari al 12.6% rispetto al 2003. Samsung però incalza con uno share del 7.0% , ma una crescita rispetto al 2003 del 48.9%, passando a 15,640 milioni di dollari. Il successo di Samsung è da attribuire alle forti vendite nel segmento Dram e memorie flash Nand. Al terzo posto balza Texas Instruments, grazie al wireless: con uno share del 4.4%, l’incremento è pari al 31.1%. Infineon si piazza in quarta posizione, con uno share del 4.0%, pari a Renesas e Toshiba che invece condividono il quinto posto. STMicroelectronics con lo share 3.9% e un incremento pari al 21,9% occupa la settima posizione.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore