Il mercato della musica online vale quanto quello dei Cd

AziendeMercati e Finanza
Il mercato della musica online vale quanto quello dei Cd
2 3 Non ci sono commenti

Per la prima volta nel 2014, gli utenti hanno acquistato musica online spendendo tanto quanto per comprare Cd. La crescita della musica digitale è dovuto a Spotify, il servizio di streaming valutato oltre 8 miliardi di dollari

L’anno scorso la musica liquida ha eguagliato i supporti fisici. Per la prima volta nel 2014, la spesa per la musica online ha raggiunto quella per i Cd. Significa che gli utenti hanno acquistato musica online spendendo tanto quanto per comprare Cd. Questo traguardo è stato conseguito dalla musica digitale grazie al contributo di Pandora Media e Spotify, il servizio in streaming ora valutato 8.4 miliardi di dollari, il doppio di Pandora.

Il mercato della musica online vale quanto quello dei Cd
Il mercato della musica online vale quanto quello dei Cd

Spotify, lanciato nel 2008, conta 60 milioni di utenti attivi in ​​tutto il mondo, 15 milioni dei quali sono sottoscrittori che pagano un abbonamento mensile.

Il consumo online, che comprende anche il download di tracce digitali da Apple iTunes e lo streaming a pagamento o gratuito supportato dalla pubblicità, è salito del 6.9% a 6.85 miliardi di dollari, secondo la britannica International Federation of the Phonographic Industries (Ifpi). Questo incremento ha trainato la crescita del 46% dell’intera industria musicale a quota 15 miliardi di dollari.

Mentre le vendite dei supporti fisici (Cd) e il download calano, aumenta lo streaming. Gli abbonamenti musicali hanno compiuto un balzo del 39% a 1.57 miliardi di dollari.

L’album più venduto dell’anno è la colonna sonora di “Frozen” di Walt Disney con 10 milioni di unità vendute. Al secondo posto si piazza “1989” di Taylor Swift a 6 milioni di pezzi.

I download musicali, pur in calo, ancora detengono metà della spesa online. I servizi gratuiti supportati dall’advertising incoronano YouTube di Google, che ancora supera i servizi a pagamemto (Youtube Music Key sfida Spotify).

Ifpi esprime ottimismo: la musica digitale è globale, raggiungendo mercati, un tempo preclusi alle vendite di Cd e Dvd. La musica liquida abbatte le barriere e le frontiere fisiche, il che è un indubbio vantaggio.

Conoscete la galassia delle app? Mettetevi alla prova con un Quiz!

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore