Il mercato della stampa 3D guadagna terreno

AziendeMercati e Finanza
Frost & Sullivan: cresce a due cifre il mercato della stampa 3D (3D printing)
5 1 Non ci sono commenti

Il mercato della Stampa 3D è in pieno boom. Crescita fino al 40% entro il 2015. Le tendenze di mercato secondo Frost & Sullivan

Il mercato della stampa 3D è in forte espansione. Il 3D Printing registrerà una crescita fino al 40% entro il 2015. Lo riporta una ricerca di Frost & Sullivan. Dallo studio di Frost & Sullivan, intitolata “3D Printing Technology – 9 Dimensional Assessment”, emerge che insieme ai settori applicativi consolidati, come per esempio quello automobilistico e aerospaziale, la produzione dei beni di consumo e le applicazioni sanitarie rappresentano un ambito privilegiato per questa tecnologia.

Grazie a un mercato potenziale in forte crescita e all’aumento dei finanziamenti, l’ecosistema della stampa 3D sta prendendo forma, – precisa Jithendranath Rabindranath, analista di Frost & Sullivan. – Il contributo di molteplici operatori del settore – tra cui confederazioni, laboratori di ricerca, università, start-up e aziende consolidate – accelererà ulteriormente lo sviluppo e la commercializzazione delle tecnologie, dei prodotti e dei servizi di stampa 3D a livello globale.”

Frost & Sullivan: cresce a due cifre il mercato della stampa 3D (3D printing)
Frost & Sullivan: cresce a due cifre il mercato della stampa 3D (3D printing)

Sono tre le principali tendenze di mercato: la Stampa 3D si orienta verso la produzione personale (personal manufacturing) e su piccola scala; la realizzazione dei beni di consumo e le applicazioni sanitarie si stanno facendo largo nel mercato; infine, il 3D printing abbraccia un approccio al business basato su alta qualità e personalizzazione.

La stampa 3D offre numerosi vantaggi in termini di prestazioni ed efficienza, che si traducono in una qualità elevata, nettamente superiore a quella che si può raggiungere con la manifattura tradizionale, – dichiara Rabindranath – Pertanto, le aziende stanno scegliendo diversi approcci per espandere l’ambito di applicazione della stampa 3D, accelerandone l’adozione specialmente in Asia e Nord America.”

Non convince l’utilizzo della tecnologia per sistemi su larga scala e per la produzione di oggetti materiali. Tuttavia, si stima che il costo iniziale associato all’impostazione di un servizio per la realizzazione di prototipi sarà alto, a causa del forte investimento iniziale e i volumi di produzione relativamente modesti. Ma le aziende lungo la catena del valore della stampa 3D si avvantaggeranno della riduzione delle fasi di attrezzaggio e di processo. Dunque, i costi verranno tagliati e  saranno ridotti l’inventario e i tempi di lead, un fattore decisivo per le aziende manifatturiere.
Anche la società d’analisi Gartner vede rosa per le stampanti 3D: dalle 108.000 unità a fine 2014, entro i prossimi mesi si passerà a 217.350 unità. Ma il settore va al raddoppio, per superare i 2,3 milioni di unità entro il 2018. Il mercato delle stampanti per il 3D Printing dovrebbe aggirarsi intorno alla cifra di 1,6 miliardi di dollari, per salire fino a quota 13,4 miliardi entro il 2018.

Le stampanti 3D aprono le porte a nuove professioni? Misuratevi con un Quiz!

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore