Il mercato e-book in Italia

AziendeMarketingMercati e FinanzaWorkspace

In occasione della quarta edizione di Editech, Aie, editori e player del settore delineano il mercato dei libri digitali in Italia. Cifre ed opportunità degli e-book

A Milano è in corso Editech, una due giorni sugli e-book o libri digitali per fare il punto su come l’editoria europea sta affrontando la sfida digitale. Gli e-book rappresentano un fenomeno in prepotente crescita, come dimostra il sorpasso su Amazon delle vendite di e-book su quelle dei libri cartacei.
Attualmente è solo disponibile una stima del mercato europeo degli ebook per il 2010: l’Italia tra i Paesi (UE a 5) sfiora per valore lo 0,1% rispetto al mercato trade (ma è anche l’ultimo paese ad essere entrato con decisione in questo settore e con un numero di titoli a fine 2010 ancora limitato: 6.950), circa come la Spagna. Vanno meglio la Germania con uno 0,5% (e 40.000 titoli), la Francia con un 1,5% (e 82.000 titoli), mentre spicca il volo la Gran Bretagna con il 3% con 400.000 titoli e l’8-10% degli Stati Uniti.

A maggio di quest’anno i titoli in Italia hanno raggiunto quota 11.271, un dato decuplicato rispetto a gennaio 2010 (quando era di  1.619).L’Italia è passata da 299 editori a 471. Il mercato dell’editoria digitale è già stabile e consolidato sul versante professionale mentre si sta ancora formando in quello consumer degli eBook e in quello educativo.

Ma l’Italia, lontana dalle percentuali dei paesi anglosassoni, sconta altri gap. Se svetta per gli smartphone (con una penetrazione del 32% contro una media spagnola del 28,4%, inglese del 22,9%, statunitense del 18,2%, tedesca del 16,2% e francese del 15,2%), l’Italia rimane fanalino di coda per quanto riguarda la diffusione di Internet nelle case (53% contro il 79% tedesco e il 77% dell’Inghilterra) e anche in termini di diffusione tra le famiglie  della banda larga (con un 39% di penetrazione contro una media del 69% in Inghilterra, 65% in Germania, 57% in Francia e 51% in Spagna – dati Nielsen Net Ratings, Istat e Ufficio studi AIE).

Inoltre l’Italia sconta che il divario linguistico: gli e-book oggi disponibili sono per lo più in lingua inglese e in Italia solo poco più del 6% della popolazione dichiara di “conoscere bene” la lingua inglese (Fonte: Istat, 2009).

Il prezzo degli e-book (al netto dell’Iva, in Europa più elevata di quella dei libri cartacei) sembra posizionarsi oggi sui livelli delle edizioni tascabili quasi in tutti i Paesi europei. In Italia già l’edizione tascabile cartacea mostra il prezzo più elevato. Nei mercati europei il prezzo (Iva inclusa) degli eBook è allineato a quello delle edizioni tascabili (o di poco superiore), mentre negli USA il prezzo al pubblico degli eBook è di circa il 27% inferiore a quello delle edizioni pocket.

In Italia il prezzo dei device è caro: supera la media di quello degli altri paesi con 199/299 Euro (90% in più rispetto al mercato Usa) contro una media di 118/180 in Inghilterra, 139/199 in Germania, 199/250 in Francia, 200/250 in Spagna e 104/164 negli Stati Uniti. I lettori forti vorrebbero un prezzo medio di circa 160 euro.

Le app che verranno scaricate nel mondo supereranno nel 2011 i 25 miliardi (Fonte: Gartner). Il mercato delle applicazioni, attualmente dominato dall’App Store di Apple e da Android Market potrebbe arrivare a valere 15,1 miliardi di euro. Anche in Italia si sta imponendo una «cultura delle app». L’Osservatorio permanente sui contenuti digitali nel 2010 mette i contenuti editoriali (comprensivi di libri e news) ai primi posti nell’uso del tablet, subito dopo la navigazione su internet, l’ascolto di musica e la visione di film.
Da App Store Statistic nel 2010 emerge che il 67% delle applicazioni sono a pagamento con costi, per quanto riguarda quelle editoriali, che si aggirano attorno ai 4,99 dollari, sopra ai 2,43 dollati di media. Tuttavia, secondo la ricerca Nielsen Bookscan U.S., se Il 35% degli adulti possiede app sul proprio cellulare, solo due terzi le utilizza veramente.

EdiTech, 9-10 giugno a Milano
EdiTech, 9-10 giugno a Milano
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore