Il mercato e-content sotto la lente di Federcomin

AziendeMercati e Finanza

Cresce in Italia la produzione di contenuti destinati a piattaforme digitali

Il Rapporto Federcomin 2005 ha registrato in Italia una produzione di contenuti digitali, o eContent, pari a 3.316 milioni di euro. Il segmento dei contenuti a pagamento, per la Tv digitale terrestre e per quella satellitare, detiene l’88% del mercato, pari a 2.912,6 milioni di euro (+26,9% rispetto al 2004). Inoltre all’advertising spetta l’incremento maggiore del +32% anno su anno, mentre i public content mettono a segno un +27%. Nell’ambito dei contenuti a pagamento fa la parte del leone il settore video, con il 57% del mercato, seguito dal mobile entertainment (23%) e dall’infotainment (18%). L’accesso ai contenuti digitali avviene per Federcomin attraverso i seguenti mezzi: Tv (sat e digitale), per il 51,4%; Internet (25%) e telefonia mobile (23,6%). Le previsioni per televisione mobile e IpTV sono rosee: nel prossimo biennio si stima una crescita del 52%. Federcomin, accanto alle luci, vede qualche ombra nel mercato dell’eContent: la pirateria; l’assenza di un Drm non uniformato e non trasparente; il rallentamento dei progetti governativi di digitalizzazione di biblioteche e musei; sistemi di pagamento e Iva, che frenano lo sviluppo dei contenuti digitali in Italia.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore