Il mercato mondiale dei PC è in crescita, con Dell al primo posto, secondo IDC

Aziende

Secondo il ‘Worldwide Quarterly PC Tracker’ di IDC, nel secondo trimestre 2003 le vendite unitarie di PC, a livello mondiale, hanno toccato i 33,2 milioni, registrando un incremento del 7,6% anno su anno.

I risultati del secondo trimestre sono superiori rispetto al 4,1% previsto, per la forte risposta alle iniziative sui prezzi praticate negli Usa e in Europa e anche per la limitata influenza dello scoppio della Sars sulla domanda in Asia. Si tratta del quarto trimestre consecutivo di crescita positiva e rappresenta il più alto tasso di crescita registrato dalla fine del 2000. Il mercato statunitense, rispondendo bene alle iniziative sui prezzi, supera le previsioni con una crescita dell’8,1%, con il segmento consumer a fare da traino. Per quanto riguarda l’area EMEA, il mercato ha registrato una lieve crescita rispetto alle aspettative, grazie al calo dei prezzi che hanno favorito la domanda. La forte crescita del comparto portatili si è confermata. In Giappone, si è registrato un miglioramento nella crescita delle vendite unitarie, dopo un primo trimestre deludente. Anche l’area Asia/Pacifico supera le previsioni, essendo riusciti i più importanti mercati a recuperare dopo la SARS più velocemente di quanto prospettato. La crescita è stata minimamente inferiore a quella del primo trimestre e si attendono miglioramenti per il resto dell’anno. A guidare la classifica dei venditori di PC sono rispettivamente Dell Computer, Hewlett-Packard e International Business Machines. Dell ha avuto un ottimo trimestre, portando la crescita anno su anno al 29% e la quota di mercato è passata dal 14,9% dell’anno scorso al 17,8%. Trimestre positivo anche per HP, passata dalla quota di mercato del 15,4% l’anno scorso al 16,2% di quest’anno. IBM ha registrato una crescita del 12% a livello mondiale e oltre il 20% in Europa.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore