Il Ministro Gasparri: Tv digitale, momento epocale

Management

«La tv non sarà più solo qualcosa da guardare ma uno strumento da
usare”.

Così il ministro delle Comunicazioni Maurizio Gasparri, alla conferenza stampa di presentazione di ‘DGTVi’, ha definito l’era del digitale terrestre. ”Le reti digitali – ha proseguito Gasparri – già ci sono, l’impegno di Rai, Mediaset, de La7, delle principali aziende italiane televisive italiane, pubbliche e private, è dispiegato”. A chi ha visto un fatto inconsueto un progetto che vede unite Rai e Mediaset, Gasparri ha risposto: ”Questo è un salto che riguarda tutti”. Il ministro, inoltre, ha spiegato che ”i vantaggi saranno notevoli sotto il profilo del pluralismo. Ci sarà – ha detto – una moltiplicazione dei canali, degli spazi e dei programmi, nuovi editori e anche tutte le attivita’ di alfabetizzazione telematica, i-government, telemedicina”. Gasparri ha sottolineato come il digitale terrestre, sia ”un grande sforzo del sistema industriale, per ilsistema Paese, per il Governo che incentiva l’acquisto dei decoder con le risorse della finanziaria”. E in proposito ha spiegato che ”sono in corso tutte le attività per erogare questi incentivi”. Il ministro, per rafforzare le sue affermazioni, ha posto l’esempio di un’azienda fotografica mondiale, ”che ha smesso di produrre rullini, da oggi le fotografie saranno solo digitali”. ”L’argomento – ha concluso il ministro – sembra distante, ma la digitalizzazione incombe e per la tv sarà un grande vantaggio e una grande opportunità. Questo, a prescindere dalle discussioni di altra natura che in queste ore stiamo affrontando”. Il Ministro ha ancora aggiunto che saranno le Poste Italiane a fornire il contributo statale di 150 euro che incentiverà l’acquisto del decoder per il digitale terrestre. ”Il rimborso sarà dato al negoziante per ogni decoder digitale terrestre venduto”, ha detto. Il venditore sconterà dunque direttamente all’atto della vendita il contributo statale.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore